Velodromo Cinque, battutti tutti i record!

Velodromo

Nel velodromo cinque di Via Imerio, ieri sera durante la gara a cronometro più attesa dell’anno che richiama gli appassionati di ciclismo di mezza Italia, un corridore dalle ignote generalità che partecipava con il pettorale 69, è stato squalificato per aver bruciato i record di tutti i tempi di oltre otto minuti.

Praticamente ha concluso la sua prestazione quando gli altri suoi compagni avevano appena terminato il primo giro di pista. A seguire la sbalordita reazione del pubblico che non credeva ai propri occhi vedendo sfrecciare quel missile che concludeva in 1’ e 58” i dieci giri previsti, è giunto l’incredibile annuncio del giudice di gara che proclamava eccitato dall’impianto di filodiffusione: «Il concorrente con il pettorale numero sessantanove è squalificato poiché non risulta iscritto nel ruolino di gara».

A microfoni ancora accesi si è potuto poi udire distintamente il dott. Contalise, cronometrista ufficiale, aggiungere ignaro: «Ma chi c… è sto siluro?». Da quel momento s’è creato un vero e proprio enigma sul fantomatico corridore. E’ stato impossibile per noi contattare l’atleta, poiché non abbiamo trovato traccia di lui in alcuna parte dell’impianto e pare che nessuno l’abbia visto dopo la fantastica prestazione. Insomma: si è letteralmente dileguato.

Qualche preparatore sportivo, volendo fare lo spiritoso, ha detto: «Andate a cercarlo sulla luna. Con quella velocità è là che è finito quello». Difficile a questo punto dare credibilità a questa nostra cronaca, ma allucinazione collettiva a parte, non vi sono apparentemente molte spiegazioni al mistero della formidabile prestazione, né tanto meno alla successiva scomparsa dell’atleta ignoto.

Mai si era verificato a memoria di sportivo un caso del genere e, lo credono in molti, sarà difficile che si ripeta in futuro. Un uomo, venuto forse da un’altra dimensione, ha attraversato la nostra in un intervallo sufficiente per vederlo e troppo breve per poterlo riconoscere.

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.