No aeroporto Bolzano

LAC

LAC, Lega Abolizione Caccia Onlus,

associazione orgogliosamente sia ambientalista, sia animalista, con l’obiettivo primario di tutelare la salute di ambiente, animali e umani aderisce alla posizione dei diversi comitati per il NO al finanziamento pubblico dell’aeroporto di Bolzano ed esprime contrarietà al progetto di prolungamento della pista e di ampliamento dell’aeroporto che sembra anche a noi dannoso, inutile e costoso.

L’allungamento della pista, con la conseguente moltiplicazione del numero dei voli, dell’inquinamento acustico e dell’aria, comporterà probabilmente un incremento edilizio intorno e a servizio dell’aeroportoin un’area in cui in pochi chilometri quadrati si trovano già zona industriale, autostrada, ferrovia, inceneritore, discarica Ischia Frizzi, Safety Park e aeroportoappunto, tutte strutture ad altissimo impatto ambientale.

Questa è una frazione di provincia da risanare, perché già fortemente inquinata e non da degradare ulteriormente.

Le persone che vivono in quest’area hanno diritto a veder tutelato il primario diritto alla salute, questo dev’essere il primo pensiero degli amministratori pubblici.

Avendo già vicini, e facilmente raggiungibili, gli aeroporti di Verona e di Innsbruck l’aeroporto di Bolzano rappresenta solo spreco di territorio e denaro pubblico.

Non si può ignorare il dovere di proteggere il territorio che abitiamo e gli animali selvatici che lo rendono vivo e vitale e non solo una vuota, inutile cartolina acchiappa turisti.

E’ davvero stravagante lo studio che racconta come ampliando e sviluppando l’aeroporto aumenterà la biodiversità, e ci sarà addirittura un lieve incremento della fauna, dei volatili in particolare.

Non ci può essere sviluppo infinito su un pianeta finito cioè con dei limiti che, come ampiamente dimostrato, come Umanità abbiamo già raggiunto e probabilmente superato.

Non tutto quello che si vuole e può fare deve essere fatto, ci sono ragioni che impongono di agire dopo attenta riflessione e con equilibrio poiché di inquinamento e devastazione del territorio, anche in questa bellissima provincia di Bolzano, ne abbiamo anche troppo ed è il momento di cambiare rotta.

Grazie per l’attenzione, cordiali saluti

Dott. Caterina Rosa Marino

Comunicato Stampa: Bolzano 9 giugno 2016

Contatti:

Dott.ssa Caterina Rosa Marino, tel. 3473789239 - Delegata responsabile - Sezione Trentino Alto Adige/Südtirol - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa & Organizzazione: Francesco Mongioì - tel. 3286669552 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.