AGIRE: Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione, intervenga l’Ass. Ferrari.

luce

È di pochi giorni fa la notizia, che ha creato non pochi scompigli, della nomina del Referente Tecnico Organizzativo

del Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione, preceduta da un bando pubblico a seguito del quale si erano presentati alcuni candidati.

La dinamica di tale procedimento, a quanto pare, risulta dubbia e molto oscura.

Secondo alcune informazioni a nostra disposizione, la persona in questione sarebbe stata nominata in maniera irregolare in quanto all’interno della commissione competente risulterebbero mancati  2 membri necessari su 5 previsti dal regolamento per il "Piano Giovani" in oggetto.

A seguito, la nomina sarebbe stata ratificata dal tavolo del "Piano Giovani" dopo la comunicazione della nomina, quando secondo norme proceduraliavrebbe dovuto verificarsi l’esatto contrario.

Inoltre, da segnalare che in commissione mancavano le figure del Presidente e del suo vice come prevede la norma del regolamento.

Decisiva sarebbe stata, secondo la cronaca locale, la presa di posizione dell’ente capofila nello specifico il comune di Tione di Trento,  per voce del sindaco Mattia Gottardi  (Lega dei Sindaci) nonché, secondo il sito delle politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, referente istituzionale di tale "Piano Giovani", anch’egli assente ai lavori della commissione inerente a tale nomina (era presente, invece, un’assessora della giunta Gottardi…).

A seguito di questa breve disamina sorgono spontaneamente alcune perplessità:

A)   Per qual motivo non sono state rispettate delle semplici procedure per arrivare a nominare regolarmente il Referente del Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione (che peraltro non si tratta di un incarico a titolo gratuito)?

B)   E perché c’è questa confusione di ruoli fra il sindaco Gottardi e un’assessora della sua Giunta all’interno di tale Piano Giovani?

C)   Così facendo, non si rischia forse, di far invecchiare male i nostri giovani, facendoli diventare come quegli adulti poco onesti che non hanno lasciato   di certo, un “bel Trentino”, alle future generazioni?

Alla luce dei fatti raccolti, noi del Coordinamento delle Valli Giudicarie di AGIRE per il Trentino, (movimento che ha deciso di puntare sui giovani), chiediamo che intervenga urgentemente l’Assessora all'università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo sig.ra Sara Ferrari (PD), a cui chiediamo che  venga fatta piena luce sull’episodio in questione per verificarne la liceità di tale nomina, considerando che il "Piano Giovani" è proprio nato da un progetto dell’assessorato alle politiche giovanili.
 
 Sergio Manuel Binelli
Coordinatore di AGIRE per le Valli Giudicarie

 

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.