Riparte l’Italia, la #RoadmapColap tappa in Trentino Alto Adige

Lorenzo Dellai

Domani, 18 Giugno dalle ore 10,30 alle ore 13,30 nella città di Trento 

si terrà l’evento “Riparte L’Italia con la Road Map del CoLAP-TRENTINO ALTO ADIGE”; sarà un grande evento associativo al quale parteciperanno tutti i delegati delle associazioni professionali del CoLAP presenti sul territorio.

Un momento di spiegazione e condivisione di quanto ottenuto nella Legge di Stabilità e promesso nel Testo Collegato per il lavoro autonomo e professionale.

Sono stati invitati a partecipare, Liberi Professionisti, esperti di settore, esponenti del mondo politico, assessori provinciali e regionali e referenti istituzionali, ed hanno dato la loro adesione l’On. Maria Luisa Gnecchi, il Senatore Sergio Divina, l’Assessore Regionale Violetta Plotegher.

Il CoLAP – Coordinamento Libere Associazioni Professionali – raccoglie ad oggi oltre 200 Associazioni professionali, con oltre 300.000 professionisti iscritti, siamo la prima forma aggregativa riconosciuta da MISE e anche la più rappresentativa.

Obiettivo del Coordinamento è implementare e sostenere il sistema duale delle professioni in Italia, rappresentato dagli Ordini professionali e dalle associazioni professionali (ex L.4/2013), in grado queste ultime di valorizzare le competenze degli associati a garanzia dell’utente.

Il CoLAP oggi ha un bacino di quasi 4 milioni di professionisti italiani, operanti in molteplici settori e spesso promotori di sviluppo, innovativi e capaci di sostenere i necessari processi di cambiamento; contribuiamo con il 7% al PIL ma la nostra volontà è quella di crescere ed incidere sempre di più nei processi di sviluppo economico e sociale.

Ma la crescita auspicata vive un momento di particolare delicatezza: la crisi ha messo a dura prova molti professionisti che ogni giorno si trovano a dover combattere con le difficoltà del mercato. Una platea di diversi milioni di persone che contribuisce fortemente al nostro Pil, che ha duramente pagato gli effetti della lunga recessione, e che aspetta con ansia e trepidazione una “svolta culturale”.

“Il recente Ddl Lavoro Autonomo - sottolinea la Presidente Emiliana Alessandrucci - al testo collegato nella Legge di Stabilità ci da qualche iniezione di fiducia, perché per la prima volta si parla di “Jobs Act dei lavoratori autonomi, spesso considerati “figli di un Dio Minore”.

Abbiamo voluto presentare i nostri emendamenti al testo in Commissione Lavoro del Senato e cogliere questagrande opportunità: L’occasione era più unica che rara, ovvero dare finalmente vita ad una riforma – continua la Presidente del CoLAP – del lavoro autonomo; per questo abbiamo preparato più di una anno fa la #Roadmap del CoLAP e messa a disposizione del Governo e delle Istituzioni, e stiamo facendo diverse tappe sul territorio nazionale, proprio per far conoscere le nostre proposte concrete e fattibili a tutti.”

“Tutte le potenziali innovazioni contenute nei testi collegati alla Legge di Stabilità – conclude Antonella Muto, Coordinatrice CoLAP Trentino Alto Adige - e in altre iniziative legislative, richiedono una fase di attenta attuazione da parte dei territori, soprattutto in relazione ai temi che hanno una competenza concorrente.

Si pensi ad esempio - continua la Muto - all’apertura delle politiche attive promosse dalle Regioni e finanziamenti comunitari, ai fondi europei per i professionisti, ma anche su tutte le altre prospettive che si apriranno con il DDL collegato per il lavoro autonomo e professionale.

In questo momento servono volontà politica, dialogo, impegno congiunto per una reale ed efficace attuazione di quanto otterremo e stiamo ottenendo.

Per informazioni

Coordinatrice regionale – Antonella Muto – tel. 348 3175663

Ufficio Stampa CoLAP

Coordinamento Libere Associazioni Professionali

Via Gallonio 18 - 00161 Roma

Tel: 06.44340239 (ore 9-13)

CoLAP  - Facebook

Twitter- Linkedin

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.