Mamma

seta

Cuore nello scrigno, nascosta sul diario

Come musa armi la mano del poeta

veste candida la tua, cucita sulla seta

linfa di vita nel comune immaginario.

 

Nel mese delle rose si officia la festa

Mamma sotto il mantello tuo proteggi

il tuo bambino con Amor curi, sorreggi

tu sempre sai calmare ogni tempesta!

 

 Brilli Mamma nel cielo rastremato

sei stella che illumina la fosca via

Invoco te Mamma che sei “la vita mia”

Sapessi che bei sogni ho sognato (…)

 

Fluisci trasparente come acqua di fiume

  Grande Amore, giacché sempre consola

Come si dice “la Mamma è una sola”

puro angelo sei, senza ali ne piume!

 

Seppure a cent’anni IO a fatica arrivassi

Pure vecchia e Sorda udirei i tuoi lievi passi

 Come quando la mattina mi svegliavi

e la benedizione di madre mi donavi.

                                                                     Maria Rosa Rosato

 

 

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.