Agire: Robbi «Disabili tranquilli, la politica tornerà a parlarne, lo fa ogni cinque anni»

disabili

Noi di Agire ne parliamo sempre ! Questa è un’altra vicenda di cronaca che non può che lasciarmi del tutto basito.

Faccio riferimento all’incresciosa questione dell’imprenditore di Tione che avrebbe assunto (sembrerebbe) e poi licenziato il figlio disabile nella propria azienda, continuando a farlo lavorare in nero a sua insaputa. 

Notizia che, come al solito quando si tratta di Disabili e Disabilità, viene ‘messa’ nelle retrovie della politica, un tema inserito in una teca con su scritto: ‘aprire solo in caso di elezioni‘.

A parlare è Gian Piero Robbi, attivista di Agire per il Trentino. Veniamo alla vicenda.

Dai controlli svolti dalle autorità giudiziarie e dall’Inps, effettivamente è risultato che al disabile (con riconosciuta invalidità superiore al 75%) sono stati versati i contributi per il periodo di assunzione, ma grazie alle testimonianze di altri lavoratori dell’azienda è stato appurato che lo stesso abbia continuato a prestare servizio di bassa manovalanza anche dopo il licenziamento.

Come attivista di “Agire per il Trentino – continua Robbi – e responsabile per le tematiche sociali, tematiche che riguardano la persona e quindi al centro dell’impegno politico del nostro movimento, non posso che prendere atto definitivamente del fatto che si debba intervenire quanto prima per inserire controlli mirati e frequenti, per tutelare tutte quelle persone che da sole non possono gestire i propri interessi, e lo dico anche come Amministratore di Sostegno.”

Si tratta di una vicenda quasi surreale, dove non solo un imprenditore, ma un padre sfrutta il proprio figlio disabile per i suoi interessi personali. La discriminazione e lo sfruttamento, due atti per natura deplorevoli, sono aggravati dal fatto stesso che sia un padre a perpetrarli nei confronti di un figlio.

In merito a questa situazione – conclude Robbi -, ora come ora sarebbe troppo semplice attaccare chi dovrebbe garantire per noi disabili.

La speranza, invece, è che cambi alla svelta questo “vento di sinistra” che sta penalizzando migliaia di persone, Disabili e non, e che queste situazioni incresciose possano appartenere solo a un triste passato e non al nostro presente o al futuro.”

Agire per il Trentino

 

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.