Primo "si" della Camera, per chi è nato in Italia

Cittadinanaza

Matteo Renzi,  scrive su FB (Deve essere una nuova testata N.d.r),  “ Oggi approvata la legge sulla cittadinanza, si può essere o meno d’accordo con ciò che stiamo facendo, la lunga stagione della politica inconcludente è terminata: le riforme si fanno l’Italia cambia”.

Speriamo con essa, anche la legge Fornero, questo lo aggiungiamo noi!

Di un “muro abbattuto” così lo descrive Laura Boldrini, forse prendene spunto dai mitici Pink Floyd con l'album "The Wall", anche se quello “musicato” dal gruppo rock, è un ben altro muro.

Concordeunanime è il commento positivo delle organizzazioni  a tutela dell’infanzia: “L’approvazione del testo della Camera è un passo significativo per centinaia di bambini e adolescenti che da anni attendono una riforma che vada di pari passo con il sentirsi italiani (… E non sanno cosa si stanno perdendo N.d.r.) di fatto ma non di diritto”

“È un passo avanti”, sono le lapidarie parole di Vincenzo Spadafora, per chi non lo conosce è il garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Tante sono le reazioni negative, “vediamone” alcune:

Partiamo dalla più colorita quella di Matteo, l'altro (Il "felapato" N.d.r.) che  lo definisce così: “La legge è una schifezza” e rincara la dose paragonandolo a un biglietto omaggio per il luna park, ma ancor prima con un bel "Vergogna" e "la cittadinanza non si regala".

Fratelli (… E sorelle, per parità N.d.r.) d’Italia, con la “pepatina” Giorgia Meloni  in testa, non si fanno scappare l’occasione di dire la loro, questi lo faranno con una raccolta di firme per chiederne la sua abrogazione.

Ci sarebbe anche un FI, che ha votato contro, (... Ma hanno votato N.d.r.)  sembrerebbe ad eccezione della Polverini. 

Non poteva mancare alla lista il commento dei “pentastellati”, che per l'occasione si sono astenuti dal voto, ma hanno tenuto a dichiarare il loro disaccordo, così: “ È una legge inutile (vuota) che non semplifica la materia ma la complica ulteriormente, frazionando i diritti e mettendo nero su bianco che non tutti sono uguali davanti alla legge” (… Figuriamoci dinanzi alla giustizia N.d.r.) e ricordano che il ddl è applicabile per coloro che hanno meno di venti anni.

La domanda:“ Ma se uno nasce, mentre è in volo, sul tratto aereo tra Napoli Milano, è napoletano oppure milanese ?”.

Voi che dite?

Avacal

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.