Stefania Segnana, candidata sindaca a Borgo Valsugana

Stefania Segnana con alcuni componenti della sua lista

BORGO VALSUGANA – Una Lega che non ti aspetti quella di Stefania Segnana candidata sindaca – i manifesti elettorali riportano correttamente “Elezione diretta del sindaco/della sindaca”, che a scrivere sindaco/a non era così chiaro – che promette «una nuova ventata di idee all'interno della comunità di Borgo».

Votantonio«Concretezza e impegno – scrive presentando il programma elettorale il gruppo della Lega Nord Trentino – sono le parole chiave di questa campagna elettorale poiché riteniamo doveroso che le Istituzioni e in primo luogo la politica stessa, ritornino a essere vicine ai cittadini, cercando di risolvere le problematiche e ascoltare le esigenze e i bisogni del territorio».

5 punti di programma indicano le priorità che intendono proporre «con umiltà, ma allo stesso tempo combattivi e determinati», se (condizionale non così scontato) si ritrovassero l'undici maggio ad amministrare Borgo.

Primo: la sanità! «Una politica scellerata – si legge nel programma – di tagli e riduzione dei servizi dell'Ospedale San Lorenzo, intrapresa dai vari assessori alla sanità provinciale negli ultimi anni, sta lentamente portando l'Ospedale a non garantire più quei servizi di cui gli abitanti della Valsugana e del Tesino hanno bisogno e diritto».

Secondo: il lavoro! «Borgo, che vanta la presenza di diversi settori economici, a partire da quello agricolo fino ad arrivare al settore aziendale, dovrebbe attivare dei percorsi volti a preservare queste realtà supportando seriamente gli imprenditori agricoli, industriali e gli artigiani». Terzo: Politiche sociali. «Difendere la dignità delle famiglie e degli abitanti di Borgo!». «Prima i Borghesani!», ribadisce la candidata sindaca che per esteso, nel programma affronta in particolare le politiche abitative rivolte alle giovani madri e ai padri separati.

Quarto: sicurezza! «Doveroso intensificare la presenza della Polizia Urbana durante la notte, al fine di scongiurare paure e timori nei cittadini, dando loro quella sicurezza ormai scomparsa in molti e installando telecamere per il controllo del territorio». Quinto: viabilità! «Rivedere la transitabilità delle vie interne, la sistemazione dei parcheggi e delle piazze, verificando che i marciapiedi siano a norma per i portatori di handicap». «La Lega Nord Trentino da anni si impegna per la realizzazione della Valdastico.

Il traffico sempre più importante sulla SS47 va dirottato su un'autostrada che colleghi il Veneto a Trento, la Valdastico farà risparmiare tempo e chilometri. Vogliamo poi che la SS47 venga messa in sicurezza per i borghesani che quotidianamente la percorrono per raggiungere il luogo di lavoro o quant'altro».

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.