AGIRE: Locca di Concei: «continua l’odissea dei giovani disabili»

disabili

C’eravamo tutti illusi: nel dicembre scorso pareva risolta, con un lieto fine, l’epopea dei 

giovani disabili costretti a compiere molti chilometri al giorno, per spostarsi da un luogo all’altro.

La mozione presentata da Claudio Cia ed approvata dal Consiglio Provinciale , più di 5 mesi or sono, pareva aver posto il lieto fine all’odissea dei ragazzi con disabilità intellettiva, costretti, dal lunedì al venerdì, a spostarsi dalla Valle di Ledro fino ad Arco per svolgere attività formative e ricreative.

Purtroppo, invece, il Coordinamento “Alto Garda del movimento Agire per il Trentino”, vicino a questi giovani disabili fin dall’inizio della loro vicenda, deve registrare con amarezza un ulteriore insuccesso dell’attuale giunta trentina di centrosinistra che, ancora una volta, con slogan propagandistici, aveva promesso di occuparsi della questione – peraltro in modo formale – approvando la mozione di Claudio CIA ed il relativo stanziamento di fondi necessari.

Sono passati più di 12 anni e la situazione sembra ancora irrisolta nonostante l’obbiettivo dell’avvicinamento dei ragazzi rappresenti, non solo un elevato valore umano e civico, ma anche un notevole risparmio per i contribuenti, costretti a finanziare gli spostamenti da Locca di Concei (Valle di Ledro) verso Arco.

A loro va tutta la solidarietà e l’impegno comune per una soluzione celere, laddove gli Amministratori locali hanno fallito: non solo per la migliore mobilità dei ragazzi, ma anche perché consentirà un risparmio per le casse provinciali e, quindi, per tutti i contribuenti.

Diversamente degli Amministratori locali, molto attenti alle esigenze degli immigrati, ma totalmente assenti nei confronti dei bisogni dei loro cittadini più deboli, “Agire per il Trentino” si scusa con questi ragazzi e con i loro genitori che continuano a sopportare questa situazione con rara dignità e sacrificio da più di un decennio, inclusi i relativi costi e rischi, derivanti dai continui trasferimenti.

Sarebbe curioso in tal senso, verificare a quanto ammonta non solo il danno morale, ma anche quello economico, in conseguenza degli onerosi e scomodi trasferimenti che si susseguono da ben 12 anni, causa l’immobilismo dei politici locali.

…”Ci Auguriamo – affermano infine i membri di Agire per il Trentino – che, invece di occuparsi di convegni e conferenze stampa (es. Dis-abilità in Festival, ecc..), la Giunta provinciale si dedichi più concretamente ai fatti più che alle parole, allo scopo di dare soluzione al disagio, da troppo tempo, patito dai disabili confinati a Locca di Concei“.


Fabiano GEREON
Coordinatore - Agire per il Trentino Alto Garda

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.