Tutto esaurito per la decima edizione de la notte degli alambicchi accesi

notte

Non solo trentini, ma visitatori da tutta Italia per l'evento che anche quest'anno, a Santa Massenza di Vallelaghi (TN), ha celebrato la storia e le caratteristiche della grappa artigianale trentina attraverso un coinvolgente spettacolo teatrale itinerante. Applausi per il celebre presentatore Patrizio Roversi, che ha debuttato alla conduzione dello spettacolo, e per il compianto regista e fondatore della compagnia Koinè, Silvio Panini.

Santa Massenza di Vallelaghi (TN), 12 dicembre 2017 - Un appuntamento fisso che non finisce mai di stupire. Archiviata con successo anche la decima edizione de La notte degli alambicchi accesi - evento a cura dell'associazione culturale "Santa Massenza piccola Nizza de Trent", con la collaborazione di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e il supporto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali - che, dall'8 al 10 dicembre, ha raccontato ai tanti visitatori accorsi a Santa Massenza di Vallelaghi (TN) l'affascinante storia della distillazione della grappa artigianale, registrando un tutto esaurito ad ognuno dei cinque spettacoli in programma.

Alla conduzione, dopo la prematura scomparsa del regista e fondatore della compagnia Koinè Silvio Panini - ricordato da un sentito applauso di pubblico e organizzatori - l'istrionico Patrizio Roversi, che nel corso della tre giorni ha accompagnato gli oltre mille spettatori dotati di radio-cuffie in un viaggio tra le cinque distillerie del paese - Distilleria Casimiro, Distilleria Francesco, Distilleria Giovanni Poli, Distilleria Giulio & Mauro, Maxentia - , teatro di altrettante scene interpretate dai coinvolgenti attori della compagnia Koinè che, al termine di ogni episodio, hanno invitato il pubblico alla degustazione delle diverse tipologie di grappa: da quella di Nosiola, vitigno rappresentativo della Valle dei Laghi ed unica varietà a bacca bianca autoctona della Provincia a quella di Vino Santo, particolarmente preziosa perché ottenuta dalle vinacce degli acini di Nosiola lasciati appassire fino a primavera, fino a quelle di Müller Thurgau e di Rebo.

E così, il piccolo borgo che vanta la più alta concentrazione in Italia di distillerie a carattere artigianale e a conduzione familiare, solitamente abitato da poco più di un centinaio di persone, è stato allegramente invaso da turisti provenienti da ogni parte d'Italia, dalla Puglia alla Lombardia. Tra le piccole vie del centro, non solo gli affezionati che di anno in anno presenziano all'appuntamento, ma anche tanti nuovi curiosi, attirati dalla particolarità dell'evento e premiatinella giornata di domenica, da una suggestiva nevicata che ha contribuito a donare allo spettacolo un'atmosfera ancora più magica.

Profilo La notte degli alambicchi accesi

La notte degli alambicchi accesi è un progetto a cura dell’Associazione culturale “Santa Massenza piccola Nizza de Trent”, APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, Istituto Tutela Grappa del Trentino, Trentino Marketing con la collaborazione di Comunità della Valle dei Laghi e Comune di Vallelaghi.

Profilo grappa del Trentino

La grappa del Trentino nasce da una tradizione familiare centenaria che si è tramandata di padre in figlio.  La sua produzione caratterizza fortemente tutto il territorio trentino: ogni zona della provincia, infatti, si contraddistingue per microclimi particolari che si prestano come habitat naturali per vari tipi di vite. E così, come il vino, anche la grappa si connota in base alla valle di provenienza: la Valle di Cembra è specializzata nella produzione di grappa di Müller Thurgau, la Piana Rotaliana in quella di Teroldego, la Valle dei Laghi - e, in particolare, Santa Massenza - in quella di Nosiola, la Vallagarina in quella di Marzemino.

Le aziende, tutte di dimensioni medio-piccole e a conduzione familiare, lavorano esclusivamente vinaccia freschissima, in modeste quantità, per garantire qualità, profumi ed eleganza al prodotto finito, e la distillano secondo il tradizionale metodo "a bagnomaria" all'interno degli alambicchi di rame, che riscaldano il contenuto in modo graduale e uniforme, al fine di garantire l'estrazione degli aromi. Nel corso dell'operazione, i mastri distillatori separano l'essenza in testa, coda e cuore, eliminando le prime due e mantenendo solo quest'ultima, che rappresenta il meglio della produzione.

Per salvaguardare tali tecniche di produzione, valorizzare il prodotto e promuoverlo, nel 1969 è nato l'Istituto Tutela Grappa del Trentino, che impone regole di autodisciplina e controlli severi, a garanzia di una indiscutibile qualità, certificata anche da organi esterni, come la Fondazione Mach, Istituto Agrario di San Michele all'Adige, che si occupa delle analisi di laboratorio, e dalla Camera di Commercio di Trento, presso la quale è operativa una Commissione per l'esame organolettico che ne controlla limpidezza, armonia dei profumi, morbidezza e tipicità del gusto.

Per ricevere ulteriori informazioni, contattare:

Ufficio stampa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino
Stefania Casagranda | 393 9994515
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Molestie, cinema e non solo

stupro

Forse è bene ricordare di tanto in tanto che la "violenza sessuale" è un reato contro la persona disciplinato 

Leggi tutto...

Gemme di Gusto: sette gli appuntamenti del prossimo weekend

Strada

Protagonisti del prossimo fine settimana Zambana, San Michele all'Adige, Giovo, Comano Terme e Isera.

Leggi tutto...

Happy Trentodoc per la 13° edizione di Trentodoc Bollicine sulla città

Trentodoc

Tredici gustose tappe in altrettanti selezionati wine bar e locali della città di Trento 

Leggi tutto...

Questo weekend Gemme di Gusto si fa in otto

kermesse

Ricco calendario di iniziative in programma per questo fine settimana: 

Leggi tutto...

La Valle di Cembra e la rassegna Müller Thurgau protagoniste a Milano e a Merano

masterclass

Doppio appuntamento con esperti, enoappassionati e winelovers per la Rassegna Müller Thurgau Vino

Leggi tutto...

La Strada del Vino e dei Sapori del trentino cresce: tutte le novità 2017

novità

In costante crescita tutti i principali numeri dell'associazione con 370 soci, 

Leggi tutto...

Caneve Aperte 2017 dei Cembrani D.O.C.

Sabato 14 ottobre Cembra ospita la quarta edizione della cena itinerante alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

Leggi tutto...

I pentastellati vogliono cacciare Rocco Casalino…A sua insaputa?

fratello

Ma come, cacciare “Rocchitiello Casalino"? La vedo dura!

Leggi tutto...

Festa dell'Uva di Giovo, riflettori accesi sulla Valle di Cembra e i suoi vini

pane

Numerose le iniziative a tema vino: dalla immancabile sfilata di carri allegorici alla ormai tradizionale Marcia dell'Uva. 

Leggi tutto...

Altro punto nascita chiuso

G

Questo giro tocca al “punto nascite” di Cavalese, altro fiore all’occhiello della sanità trentina ci lascia.

 

Leggi tutto...

“Raccontami Uva…60 anni di ricordi”...Festa dell'Uva

taglio della torta per il 60° compleanno

Grande successo ieri sera per il 10° convegno “Raccontami Uva…”, 

Leggi tutto...

“Fa’ afafine ecc.ecc.”, ma c’è di peggio?

Percossi e abusati il più delle volte tra le stesse pareti domestiche o in luoghi che riteniamo fra i più “puri” e sicuri.

Leggi tutto...

Calici di Stelle a Madonna di Campiglio

Movimento Turismo del Vino Trentino

Un aperitivo in terrazza, sorseggiando vini e grappe e ammirando le Dolomiti di Brenta, 

Leggi tutto...

La Cayenne dei...Famosi

mare

Sarò anche disfattista, polemico, acido e tagliente, ma sono certo che siamo in molti a pensarla così…

Leggi tutto...

La magia di castelli diVini arriva in Valle del Chiese

 Castello

Il Castello di San Giovanni è la seconda tappa della kermesse estiva della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino 

Leggi tutto...

"L'etrusco uccide ancora", ovvero "Il salva banche"

banche

Oggi 2017, ha cambiato il titolo in “Operazione salava Etruria”. Era forse un presagio?

Leggi tutto...

Speciali aperitivi al tramonto con Castelli DiVini

Assessorato alla Cultura

Torna per il terzo anno consecutivo la rassegna organizzata dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

Leggi tutto...

Sole24 Ore: Il sindaco di Trento al 43° posto nella classifica.

Alessandro

Una sorpresa l’enorme scivolone del Sindaco Andreatta nella classifica di gradimento dei sindaci d’Italia, 

Leggi tutto...

Per i 25 anni di Cantine Aperte raddoppia l'appuntamento

strada dei sapoti

Oltre alla tradizionale domenica, la maggior parte delle cantine aderenti saranno 

Leggi tutto...

Conti&De Fillippi un Sanremo senza le vallette

Farfallina

…È come facciamo? Sarà un Sanremo tutto al “maschile”, senza farfalline solo “bruchi”

Leggi tutto...

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.