AGIRE: Quartiere VIP delle Albere, edifici nuovi ma disabitati

Albere

Più passa il tempo, e più ancora apprendiamo il continuo fallimento economico e finanziario che sta travagliando 

e affondando il Fondo Clesio, invischiato in una serie di debiti bancari poiché nel quartiere delle Albere non riescono più a far comprare le nuove unità immobiliari, che rimangono invendute ancora al 40% del totale.

Ciò che rimane di un’area che sarebbe dovuta essere ideata e valorizzata meglio per essere integrata col resto della città per soddisfare le migliori aspettative di una nuova vivibilità, sono solo vuoti e scheletrici edifici isolate da tutto.

Certamente l’incapacità di profitto di questo fondo è in primis di chi lo gestisce insieme a tutte le società che ne fanno parte, che adesso si trovano ad avere quote partecipative crollate di oltre 30% rispetto all’inizio, ben sapendo poi che tra tre anni il fondo sarà chiuso.

Non dobbiamo certamente scordare comunque le responsabilità politiche a cui tutto questo fu dato in mano, a partire dall’attuale sindaco Andreatta, allora assessore all’Urbanistica che addirittura all’inizio nascose sia al Consiglio comunale sia  alla sua Commissione la trattativa per estendere l’edificabilità di tutta l’area ex-Michelin dove sarebbe sorto l’attuale quartiere.

Questo fu solo l’inizio di tutti quei progetti e di affari, sempre tenuti il più lontano possibile dal giudizio della cittadinanza, realizzati con l’allora società “Iniziative Urbane” di ispirazione dellaiana,  cui poi è bastato nominare Renzo Piano per farci costruire sopra una patina di fiducia e togliersi gli occhi di dosso da parte di tutti.    

I risultati sono là fermi e immobili, edifici nuovi disabitati che fanno crollare gli interessi degli azionisti, e fanno meditare su come quest’area avrebbe dovuto e potuto esprimere una sua diversa potenzialità ed utilizzo. Vedremo come proseguiranno i fatti, e quale proposte a questo punto salteranno fuori.
 
Paolo Peruzzini
Agire per il Trentino - Coordinamento di Trento

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.