Piano sicurezza: a Trento si “caca” con la tessera

Smart card

È Natale, tutti dovrebbero essere più buoni, dolci e gentili, io no!

Non perché non lo voglia essere, anzi...ma sono gli “altri” che mi costringo a fare il “cattivo”.

Potrebbe sembrare uno “bufala”, come le tante che appaiono sui social, ma non è così, purtroppo!

Infatti, stamane 25 dicembre 2016, leggo su un noto quotidiano locale “Il Trentino”, che per accedere ai servizi pubblici (W.C.) che si trovano collocati nella struttura della stazione delle corriere di Trento, da adesso ci vorrà una sorta di Smart-card per poterli utilizzarli.

(Sarà "dura" utilizzarla alla fine del bisogno, infatti ci sono già malumori da parte di chi lo ha già provato, e ti credo! n.d.r.)

Questa scelta sembrerebbe dettata da motivi di ordine pubblico e sicurezza, forse in tal modo anche “il più stronzo” è facilmente rintracciabile.

Se una Smart-card assicuri una maggiore sicurezza ben che venga, vuol dire che anziché dei New Jersey(barriere stradali anti sfondamento), forze dell’ordine e militari, da adesso metteranno a tutela dei luoghi sensibili,(…e quale luogo è più sensibile di un cesso…) tanti ma tanti, “a…cessi” regolati da appositi lettori di Smart-card

Immagina, puoi!

Avacal Natal

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.