Francia, diritto di ostruzionismo negato ai pro-life

Per decidere bisogna avere un'informazine completa!

È stata approvata ieri dall'Assemblea Nazionale francese (che non ha il bicameralismo perfetto) la proposta di legge presentata dai socialisti e dal ministro della Famiglia Laurence Rossignol di estendere il reato “di ostacolo all'interruzione volontaria di gravidanza” a quei siti web che sono nati in Francia per dare alle donne un luogo di ascolto e che ora possono essere incriminati di disinformazione.

Anche chi si mette ad ascoltare donne dibattute nella loro coscienza da una scelta non facile come quella di un'interruzione di gravidanza, in Francia, e cioè in Europa, potrà essere incriminato e arrivare a pagare 30mila euro di ammenda. Una evidente limitazione della libertà d’espressione fatta passare con un articolo di legge strutturato non tanto sulla tutela di una scelta fatta, ma come un impedimento ad accedere a un'informazione pluralista da parte di chi una scelta ancora la deve fare.

Un limite alla libertà di "ponderazione" in vista di una scelta, poichè viene vietata l'informazione su tutte le possibili scelte disponibili.

Il paese della "liberté" si è lasciato prendere la mano cadendo nel paradosso dell'autoritarismo ideologico al quale bisognerebbe rispondere in modo più netto e preciso di una fumosa accusa di «gattopardismo spirituale».

Negare l’accesso alle informazioni è il primo passo di una dittatura poiché è più agevole governare gli ignoranti. Una strategia che anche il Governo italiano sta implementando con la sua campagna di disinformazione per il Sì al referendum.

Aspettiamoci quindi molte di queste leggi anche in Italia dopo la vittoria del Sì.

Francia docet!

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.