Terremoto, Vespa & Delrio, «Riparte l'edilizia!»

Terremoto, Vespa & Delrio, «Riparte l'edilizia!»

Viene in mente, a stare a sentire Bruno Vespa e Graziano Delrio nel “Porta a porta” dedicato al terremoto in Centro Italia, e forse non solo a chi ha studiato filosofia alle medie, l’astuzia della ragione di Hegel.

Quella finalità della storia che gli uomini non colgono consapevolmente, ma per la quale divengono strumenti dell’agire universale dello Spirito. Hegel si riferiva all’alto valore morale della guerra, necessaria e inevitabile, che preserva i popoli dalla fossilizzazione alla quale li ridurrebbe una pace durevole o perpetua, come «il movimento dei venti preserva il mare dalla putredine, nella quale sarebbe ridotto da una quiete durevole».

Sostituite “guerra” con “terremoto” e ricavate il Vespa pensiero, condiviso dal ministro delle Infrastrutture a Porta a porta del 24 agosto scorso su Rai 1. «Questa sarebbe una bella botta di ripresa per l’economia – dice Vespa - perché pensi l’edilizia cosa non potrebbe fare», e ancora «darà lavoro a un sacco di gente». «Adesso l’Aquila è il più grande cantiere d’Europa – ribatte Delrio - e anche l’Emilia è un grandissimo cantiere in crescita, farà Pil». Vespa non è nuovo a manifestazioni palesi di questo pensiero hegeliano.

La battuta storica più conosciuta rimane sempre quel «godiamoci lo spettacolo» di fronte all’inizio dei bombardamenti americani nella Guerra del Golfo. Ma forse hanno ragione Vespa & Delrio, come avevano ragione quei due (ricordate chi?) che al telefono se la ridevano pensando ai guadagni che avrebbero fatto per il terremoto dell’Aquila.

Che l’edilizia riparta in seguito a un terremoto devastante, mi pare una necessità storica sulla quale ogni speculazione, anche solo un semplice meschino pensiero, soprattutto se diffuso su una emittente del Servizio Pubblico, è da censurare. Anche qui però la censura dovrebbe essere critica, far crescere il giudizio comune rispetto a questi “ragionamenti” tanto volgari, perché non si risolva con il solito italianissimo “si fa ma non si dice”.

 Edico-lando.it BLOG si parla di:

Satira vignette politica cronaca benessere cultura sport donne disoccupati arte

 e molto altro...

P.IVA 02187530221 - Tutto il materiale publicato su questo BLOG è coperto da copyright.

Per l'utilizzo è sufficiente citare la fonte e comunicarlo al seguente indirizzo franco.zadra@edico-lando.it

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.